Salone del Libro 2017 – Diario di Bordo #day1

Dal Salone del libro di Torino
Diario di bordo

#day1 Venerdì 19 maggio
5.20 Sveglia presto: per arrivare alla stazione di Napoli ho bisogno circa di un’ora e mezza di tempo.
(Annotazione N. 1: No, non abito in provincia, il trasporto pubblico è solo organizzato molto, molto male)
7:20 Partenza per Torino.
7:21 – 12:00 Coma profondo in treno, people come and go
13:28 Arrivo a Torino
(Riflessione N. 1: Perché passano autobus ogni 5 minuti in questa città? C’è un’emergenza?)
13:50 Arrivo alla stanza affittata su Air bnb
(Reticenza N. 1: non ne voglio parlare)
14:20 Ingresso alla fiera
14:30 Vado all’incontro “Traduzioni nelle nuvole: gli editori si presentano” con Diego Fiocco (Tunué), Michele Foschini (Bao) e Marco Schiavone (Edizioni BD-J-Pop)
15:00 Incontro con Giovanni Arduino e Anna Pastore (Sperling Kupfer) sulla traduzione di Stephen King
16:00 Incontro con gli ex colleghi del master
17:00-19:30 Girovago tra gli stand, dialogo con gli editori. Uno di loro mi offre un caffè (Grazie!)
20:30 Incontro con amica dell’università e cena goduriosa al M***bun
22:00 Giro d’obbligo alla libreria La Bussola in via Po, dove andavo ogni settimana quando studiavo a Torino
23:30 Ritorno alla stanza Air bnb
(Reticenza N. 2: vedi Ret. N. 1)